27 novembre 2013

ECO-GREEN Fashion: Nel rispetto dell'ambiente e nello spirito del riciclo


Nell'era globale, della digitalizzazione e dell'abbattimento delle frontiere internazionali, è diventato sempre più attuale il discorso sulla sostenibilità, che punta a sensibilizzare le persone verso la salvaguardia dell'ambiente, attraverso il riciclo, l'utilizzo di materiali eco-sostenibili e la produzione responsabile.
Negli ultimi anni questa tendenza ha coinvolto anche il campo della moda, che abituata a rinnovarsi continuamente, ha iniziato ad abbracciare il concetto di riciclo e di eco-sostenibilità, nel rispetto dell'ambiente e delle risorse umane.
A partire da Vivienne Westwood, che con la sua "Ethical fashion initiative" ha lanciato un segnale di cambiamento, introducendo un'intera linea di borse realizzate a Nairobi, ispirata all'Africa e ai Masai.
Anche Stella McCartney, animalista convinta, attraverso le sue creazioni riflette questo suo interesse. La it-bag Falabella ha dimostrato come una borsa non di pelle, possa diventare oggetto di culto tra le fashion addicted di tutto il mondo.
La moda sostenibile oggi è sempre oggetto di desiderio, di lusso ma racchiude in sè anche l'interesse di sapere come e dove viene realizzato un certo capo.


Un'altra esponente del green style è senza dubbio Livia Firth, che oltre ad essere la bellissima moglie di Colin Firth, si occupa di ambiente e di diritti umani, è ambasciatrice di Oxfam ed ideatrice del "Green Carpet Challenge". Livia attraverso il suo interesse verso la moda è riuscita a far parlare di sé, mostrandosi in prima persona sul red carpet indossando abiti realizzati con materiali riciclati, scegliendo in questo modo di rappresentare pubblicamente designer emergenti che utilizzano materiali eco-friendly e sono attenti all'impatto sociale e ambientale.
Anche Gucci, in collaborazione con Livia Firth e la National Wildlife Federation, ha realizzato un progetto di borse eco sostenibili, che includono un passaporto di provenienza del pellame, assicurando in questa maniera che l'ecosistema dell'Amazzonia non venga intaccato dal processo produttivo.


Le catene low-cost, producendo in grandi quantità e frequentemente, hanno lanciato campagne di riutilizzo dei materiali, per raccogliere abiti usati da riciclare, da cui poter ricavare altri abiti o addirittura energia rinnovabile (H&M Long live fashion e di recente Oviesse).
La Conscious collection di h&m mette sul mercato abiti realizzati con cotone organico e tessuti riciclati, che sono stati indossati da star come Helen Hunt e Michelle Williams sulle passerelle più importanti, attirando la curiosità di molti e portando una ventata di novità nel fashion system.


Ma cosa possiamo fare in prima persona per sostenere l'ambiente anche attraverso le nostre scelte di abbigliamento?
Per esempio prediligendo abiti la cui lavorazione non comporti lo sfruttamento di manodopera, l'utilizzo di materiali trattati chimicamente e possibilmente che non siano di origine animale.
Ma le nostre scelte consapevoli possono anche passare attraverso il riutilizzo dei capi usati (il vintage e l'upcycling), puntando sulla qualità più che sulla quantità oppure scegliendo capi che vengano prodotti in loco, piuttosto che prodotti in paesi lontani.


A Milano a Natale tra le tante iniziative, il 14 e il 15 Dicembre verrà allestito un eco mercatino per curiosare a 360 gradi tra lo stile di vita sostenibile, dall'abbigliamento agli oggetti di design, al benessere tutto a impatto zero. "Green Christmas" che si terrà nel quartiere Isola, alla Fonderia Napoleonica Eugenia, potrebbe essere il luogo e il momento più adatto per pensare ai regali Natale per voi e i vostri cari. Sebbene non sia facile fare delle scelte eco-sostenibili, si può sempre iniziare dalle piccole cose!! 



P.s. Se siete al corrente di altri mercatini o eventi "green", a tema eco-sostenibile che si tengono nelle vostre città sarei curiosa di saperlo, magari scrivetemelo in un commento! A presto!!

2 commenti:

  1. Era ora che anche le grandi firme aprissero la loro mente!!
    Interessante l'evento a Milano! Spero che anche a Genova facciano qualcosa di analogo!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, io andrò sicuramente a curiosare, spero di trovare qualche regalino!!
      Un abbraccio anche a te!!! :)

      Elimina