1 giugno 2013

QUANDO IL DESIDERIO PRENDE ISPIRAZIONE DA UNA BORSA...

Quando si parla di borse, ogni donna ammette di averne troppe ma anche di sognare intimamente di poter accogliere tra le sue braccia una Dior o una Chanel, insomma una di quelle borse che ci fanno l'occhiolino dalle pagine delle riviste. Questo desiderio femminile, è stato colmato dalla nascita delle imitazioni, modelli di borsa riprodotti quasi perfettamente, nella speranza di avvicinarsi il più possibile all'originale.
In principio nacque il tarocco, che prende origine dalla poca affidabilità dei cartomanti che leggevano le carte. Negli anni '90 il tarocco per antonomasia era "Louis Vuitton", un must per la signora per bene che voleva apparire chic e alla moda. Ci sono copie fatte molto bene e altre meno, basta essere consapevoli che ciò che si sta acquistando non è un originale, ma una semplice copia. Io stessa ho posseduto alcuni "fake" e la differenza si vede, soprattutto nella qualità dei materiali e nelle cuciture. La borsa tarocca vi abbandonerà molto prima di quanto immaginiate...e se state cercando una guida per scoprire se sono false, vi rimando a questo articolo che aiuta a non inciampare nell'acquisto di un tarocco.

Louis Vuitton 
Dior 
In seguito all'apertura delle frontiere e all'uso diffuso della rete per fare acquisti, sono apparse le prime borse replica, ovvero alcuni siti web hanno iniziato a vendere le copie delle originali borse di marca, di tutte le case di moda (Balenciaga, Chloè, Gucci, Miu Miu, Prada, etc) riproducendo esattamente la borsa, nel colore e nel modello, anche con il cartellino seriale e il suo sacchetto anti polvere. Con la certezza che l'oggetto acquistato, che si avvicinava di poco alle borse di lusso, non sarebbe mai stato la stessa cosa.
Queste "repliche", seppure ben fatte e curate nei dettagli, avevano sempre qualcosa di diverso dall'originale e mantenevano prezzi molto alti! Io stessa, decisi di provare il brivido di una replica, una Balenciaga non originale, probabilmente prodotta in Cina...Il risultato è che mi trovai con una borsa copiata molto bene, ma con un odore di pelle a dir poco nauseante e con 200 euro in meno nel portafogli.

 Celebrity style: Hermès 
Celebrity style: Chanel

Credo che a livello di borse il mercato sia molto più democratico oggi che in passato, perché è davvero possibile trovare belle borse, molto simili alle originali it-bags, senza arrivare a spendere una fortuna.
Questi nuovi modelli di borsa vengono chiamati "inspired", perché si ispirano all'originale, cercando di assomigliare molto a quelli preferiti dalla maggior parte delle donne, mantenendo la stessa forma e colore, ma senza marchi o loghi visibili. Per questo motivo non vengono considerate imitazioni.
Facendo una ricerca su Depop, digitando la parola "inspired"  si trovano veramente un'infinità di borse: tra i modelli più ricercati ci sono sicuramente la classica Birkin di Hermès, la Falabella di Stella McCartney o la Celine.
Anche in questo caso, essendoci una scelta molto ampia, bisogna sempre guardare il tipo di materiale oppure optare per una borsa artigianale, scegliendo una borsa in pelle che in più abbia la garanzia di qualità. Un altro modo per cercare una borsa che si ispiri al vostro modello preferito è iscriversi sul gruppo Facebook "Inspired Bag"  per la vendita di borse inspired, dove si possono trovare borse che partono dai 30 fino a 120 euro, a seconda che si tratti di ecopelle o pelle vera. Ci sono delle borse inspired Chanel, che mi piacciono tantissimo!
Personalmente preferirei spendere dei soldi per una borsa di vera pelle che non richiami esattamente un modello particolare, mantenendo in questo modo una sua personalità.
Come le borse Su-shi, molto amate dalle fashion bloggers, realizzate in vera pelle. Hanno dei prezzi che variano dai 100 ai 200 euro e sono borse disegnate per essere attuali e moderne, ma con un'origine diversa che prende ispirazione dagli anni '70 e dal mood vintage.
Insomma a ciascuna la sua ispirazione, evidentemente scegliere una borsa è una questione non solo di testa ma anche di cuore. E a voi quali modelli ispirano di più? Per quale borsa sareste pronte a fare pazzie?! un bacio xoxo

Image from the Cherry Blossom Girl

Image from the blog Scent of Obsession

Image Source: Google Images

6 commenti:

  1. Io sarei disposta a fare follie per le borse di Braccialini, quella a gufo e quella a matrioska mi fanno impazzire...però forse sono immune a queste follie da borse perché non me le sono comprate...
    Ma le vorrei tantissimo!!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  2. Sono anni che desidero la Kelly...quasi quasi ci faccio un pensierino sulla isnpired! ;)

    www.ilblogdifefe.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Le Su-shi bag le ho scoperte da poco, devo dire che mi piacciono molto però ancora non le compro (ho in progetto un paio di viaggi e non voglio fare spese "frivole" per ora).
    Io potrei morire per una marea di borse. Dalle classiche di Fendi e Louis Vuitton alla 2.55 di Chanel o la Diorissima di Dior.
    Stessa identica cosa vale per i portafogli, sono più malata per quelli che non per le borse!

    RispondiElimina
  4. Ciao, in effetti per alcune borse si potrebbe aprire un mututo ;)!! é forse meglio metter i soldi da parte per viaggi o altro, ma tanto sognare non costa nulla :D!! Pure io adoro la 2.55 di Chanel!!!

    RispondiElimina
  5. Da me trovi un riconoscimento per il tuo blog!!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  6. Io farei follie per una Chanel 2.5...

    Nuovo post da me....mi fai sapere che ne pensi?
    http://namelessfashionblog.blogspot.it/2013/06/today-i-was-browsing-one-of-my-favorite.html
    http://www.facebook.com/NamelessFashionBlog

    RispondiElimina