11 novembre 2012

PIGRIZIA VAI VIA!!!


Ed eccoci qui, con un post leggermente diverso e molto più personale del solito.
Iniziamo con una confessione o meglio una dichiarazione di cui non mi vergogno ma che sento inizia ad essere un limite per me: sono una persona decisamente pigra!
Qualcuno di voi penserà che già ammettere a sé stessi i propri difetti è un buon inizio, ma in realtà questa condizione mi accompagna fin dall'adolescenza, da quando insomma tutti gli impegni scolastici, da cui non c'è via di uscita, che ti occupano la maggior parte del tempo e che ti riempiono le giornate, ti lasciano per dare spazio alla vita da adolescente e poi da adulto...Sei capitata nel mare della vita e non sai da che parte remare. Di certo la pigrizia in questo non può esserti d'aiuto, anzi è come un freno sempre tirato che non ti permette di raggiungere i tuoi obiettivi, che non solo ti rallenta, ma che a volte può diventare un vero e proprio impedimento, perché non ti lascia libera di seguire le tue vocazioni e quindi di portare a termine i tuoi progetti. Lo dico perché inizialmente pensavo che la mia non fosse pigrizia ma più una strana forma di desiderio inespresso verso molte cose, ma poi veniva vanificato sia negli sforzi che nei risultati...Mi spiego meglio: ho iniziato con l'attività sportiva da piccola, quando ho fatto nuoto per diversi anni, ma poi al momento di scegliere se proseguire nell'attività agonistica (ero brava a rana) ho deciso all'età di 9-10 anni che fosse il momento di smettere, perché tutti i giorni sarebbe stato stancante e poi lavarsi i capelli ogni giorno mi sembrava una follia...Questa forse è stata la prima decisione razionale che ho preso da sola, ma di cui devo ammettere di essermi pentita per non aver fatto nemmeno un tentativo...Vaaaabé direte voi!
Ma questo è stato solo uno degli esempi, perché di scelte nella mia vita ne ho fatte ma difficilmente con la consapevolezza di voler arrivare fino in fondo e trovo invece che questo sia importantissimo e quasi  fondamentale per prendere delle decisioni di cui non pentirsi e di non farsi poi prendere dalla pigrizia o dalle mille scuse che ci impediscono di fare qualcosa.
Anche l'università è un tema di cui non vado fiera al 100%, perché è molto facile perdersi durante gli anni di studio, iniziando a non seguire le lezioni per arrivare ad iscriversi agli appelli d'esame e non presentarsi, ma questi sono esempi che credo tocchino ogni studente che ha provato ad avere più di 10 esami nel proprio piano di studi e poca, anzi pochissima voglia di studiare! Ho portato a termine il corso di laurea triennale, ma con diversi sforzi e questo era dovuto alla mia scarsa attenzione e poca volontà di riuscire a farlo per me stessa e non per gli altri.
Quindi senza che scriva una montagna di parole, credo che la pigrizia sia anche data dalla mancanza di desiderio, quando la fiamma dentro di noi è leggermente fioca e non arde di tutto il calore e la forza che bruciano dentro di noi.
Poi ci sono rimedi molto validi e se cercate anche sul web, ci sono consigli pratici per come essere meno pigri, partendo dall'attività fisica per risvegliare corpo e mente, ma che per mille motivi non si trova il tempo, la voglia...sembrano tutte caratteristiche partite per qualche isola caraibica e non hanno intenzione di tornare fino alla primavera!!Credo anche che siamo molto simili agli animali che d'inverno vanno in letargo...O almeno mi sembra che non appena le giornate si accorcino e le temperature calino mi venga un'allergia verso tutto ciò che non abbia la forma di un divano o di un letto, e soprattutto verso i luoghi superaffollati e surriscaldati.
Vi vorrei lasciare un link che ho trovato di rimedi per sconfiggere la pigrizia e dirvi che da settimana prossima mi sono imposta di andare in piscina a nuotare, forse scrivendolo mi aiuterà a mantenere il proposito!! E voi invece siete pigri? Lo considerate un vizio come me o solo poca di voglia di impegnarsi?? Intanto vi mando un pigro saluto!!! Alla prossima :)

Nessun commento:

Posta un commento