10 maggio 2013

USCIAMO, C'E' LA FESTA DEL CINEMA!


Proprio ieri sono stata al cinema con la mamma, perché si sa domenica è la festa della mamma ed è il momento giusto per mostrarle più attenzioni del solito...Ma non è stato questo a sconvolgermi, quanto piuttosto l'aver pagato il biglietto solo 3 euro...Eh sì avete sentito bene, solo tre euro per un film a vostro piacere, mi pare cinque se si tratta di un film in 3D.
Dal 9 al 16 Maggio si può andare al cinema con soli 3 euro, con la prima Festa del Cinema in Italia, un'iniziativa promossa dall'industria cinematografica e dalle associazioni degli esercenti.
C'è da ammettere che andare al cinema di per sé è già una meraviglia, andare con amici o con il/la fidanzato/a per guardare l'ultimo film che ha sbancato al botteghino oppure anche solo un film del vostro genere preferito, per il gusto di viverlo insieme, per scambiarsi commenti o ricordare le scene del film...Può essere un momento magico per stare seduti vicino alla persona del cuore. Quando si va al cinema, l'esperienza non ha prezzo, ma purtroppo è il costo del biglietto che blocca le persone, senza parlare dei film in 3D! Questa occasione mi sembra una possibilità reale per fare riavvicinare al cinema anche chi non ci va più tanto, perché magari preferisce vedere un film a casa, comodamente sul divano e senza spendere niente.
Basta andare sul sito www.festadelcinema.it per leggere tutti i dettagli, per sapere se anche il vostro cinema aderisce all'iniziativa. Sul sito anche i testimonial di questa iniziativa, tra cui Sergio Rubini, Cristiana Capotondi, Michele Placido e in più la possibilità di vincere alcuni gadget partecipando al concorso.




Io sono andata a vedere una commedia francese che si chiama "20 anni di meno", una storia molto leggera sulla tendenza, sempre più attuale, della nascita di relazioni tra donne di 40 anni (le cosiddette "cougar") con ragazzi di 20 anni di meno.
Il ruolo del toy-boy in questo film è relegato alla mera volontà di trasformarlo nell'accessorio che sveglierà la protagonista dall'apatia e che le servirà a rilanciare la sua immagine tra i colleghi e soprattutto davanti agli occhi del suo capo.
Non vi svelo come finisce, ma immagino che potreste scoprire altri aspetti del rapporto mamma-con-figli insieme a un ragazzo-troppo-giovane. Quando poi, gli uomini in crisi di mezza età è da tempo che sembrano preferire la ragazza puerile alla donna matura. Si scatena soltanto una reazione chimica o c'è dell'altro? Non ci è dato saperlo per ora. Consiglio questo film perché è divertente, ma non se state cercando illuminazioni sul fenomeno.
E voi cosa andrete a vedere? Vi piace questa iniziativa??
Buon weekend e a presto! xx

1 commento:

  1. Ciao, se ti fa piacere vieni a partecipare al mio giveaway ^_^

    RispondiElimina